Le bellezze della Calabria protagoniste del nuovo spot di Amaro del Capo

di Redazione

Origini e identità territoriale al centro del nuovo video pubblicitario del celebre liquore firmato Caffo

Il territorio sotto i riflettori, nel nuovo spot di Amaro del Capo, che celebra la Calabria attraverso il Borgo di Tropea e il sound dell’artista calabrese N.A.I.P., aka Michelangelo Mercuri, rivelazione del programma televisivo X Factor.

Abbiamo scelto un nuovo format per raccontare la terra dove affondano le nostre radici e, allo stesso tempo, mostrare dove siamo arrivati – spiega Nuccio Caffo, amministratore delegato di Gruppo Caffo 1915 – Oggi, Vecchio Amaro del Capo è l’’amaro più amato’ in Italia, con una quota di mercato di circa il 40% raggiunta lo scorso anno nella categoria degli amari nel canale moderno ed è presente in oltre 70 Paesi nel mondo, comprese le lontane Isole Hawaii e Virgin Islands, dove esportiamo da anni. Un successo planetario che abbiamo ottenuto con la nostra determinazione e caparbietà tipicamente calabresi. All’inizio, la nostra produzione di poche bottiglie era venduta tra Capo Vaticano e Tropea le due località che negli anni Settanta hanno fatto da “vetrina” al nostro amaro. Sono stati i primi turisti in vacanza ad acquistarle, ecco perché abbiamo deciso di ambientare il nostro nuovo spot in questi luoghi che non abbiamo mai lasciato e che consideriamo casa nostra. Sentiamo di dover contribuire a promuoverli e allo stesso tempo, vogliamo celebrare le origini e l’identità forte di Vecchio Amaro del Capo diventato negli anni, icona e simbolo della nostra regione”.

Aggiunge Pippo Caffo, presidente di Gruppo Caffo 1915: “Ho sempre creduto nel legame tra territorio e prodotto, infatti già negli anni Settanta avevo ideato la prima campagna pubblicitaria di lancio del prodotto, che veniva trasmessa dalle radio locali. Lo spot metteva in evidenza le peculiarità di Vecchio Amaro del Capo in contrapposizione ai prodotti internazionali in voga in quegli anni. Il testo - ricorda il presidente - era ‘Non è Olandese, né Tedesco e né Ungherese, ma è solamente il vecchio Amaro di casa nostra. Vecchio Amaro del Capo, liquore d’erbe di Calabria’. Oggi - prosegue -, a distanza di circa cinquant’anni, abbiamo mantenuto lo stesso concetto che ci identifica: fare un prodotto realmente espressione del suo territorio che riesce a racchiuderne l’autenticità senza bisogno di ‘invenzioni’ degli specialisti di marketing, in quanto frutto di una storia vera e di tanto lavoro”.

Il nuovo spot, in trenta secondi, racconta il prodotto e la tradizione del territorio in chiave contemporanea, accompagnato da una musica che strizza l’occhio alle generazioni più giovani, mescolando elettronica e tarantella calabrese, mentre le immagini trasportano lo spettatore in un vero e proprio viaggio sensoriale. Lo ‘stargate’ è l’etichetta della bottiglia ghiacciata di Vecchio Amaro del Capo. Attraversandola, si arriva al promontorio di Capo Vaticano e poi a Piazza del Cannone, il belvedere dello splendido Borgo di Tropea, affacciato sul mare calabrese. Incalza il ritmo e la piazza, insolitamente vuota, inizia a gremirsi di gente. Un popolo colorato, variegato e festoso, che raggiunge il fulcro del divertimento dove si brinda con Vecchio Amaro del Capo e si balla all’insegna della convivialità con il piacere di stare insieme. Un’ambientazione che mette in evidenza il forte legame del brand con il territorio di appartenenza.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram