Il Fondatore Bortolo Nardini & Grapeheart Gin

di Nicola Di Nunzio

Questa settimana ho scelto un sigaro che non fumavo da molto tempo, Il Fondatore Bortolo Nardini, realizzato dal Consorzio Tabacchicoltori Monte Grappa - Nostrano del Brenta e in abbinamento, ho selezionato il Grapeheart Gin della distilleria Enjoy Valpolicella.

Il Sigaro


Il Fondatore Bortolo Nardini

È un prodotto di grande pregio Il Fondatore Bortolo Nardini, realizzato con tabacco Nostrano del Brenta, originario del centro America (Havanna). Appartiene alla categoria Dark Air Cured ed è coltivato solo nei terreni oggetto dell’originaria concessione del 1940.
Il Sigaro del Fondatore è realizzato a mano dalle sigaraie di Bassano del Grappa con tabacchi stagionati almeno 36 mesi. Dopo essere stato rifermentato in cella, viene ulteriormente invecchiato per altri 12 mesi.

Il sigaro è dedicato a Bortolo Nardini e ai soci fondatori del Consorzio Tabacchicoltori Monte Grappa.

Nostrano del Brenta

Il Fondatore Bortolo Nardini è custodito in astucci singoli all’interno di un box da 10 sigari e, una volta estratto, si notano le dimensioni generose e importanti del sigaro tronco-conico. La fascia si presenta con una tonalità colorado, luminosa e dai toni bruni. Al tatto risulta serica, uniforme e ben costruita. Da un’analisi a crudo si avvertono caffè e legno.

Una volta acceso la partenza è dolce con aromi di caffè, terra e spezie.

Nel secondo terzo gli aromi sono più decisi e si avvertono anche note di frutta secca e sensazioni tostate.

Nell’ultimo terzo la forza risulta medio-forte con ritorni di frutta secca, caffè e terra. Il finale è lungo, la complessità aromatica riscontrata risulta buona e così anche l’evoluzione.

Il Distillato


Grapeheart Gin

Enjoy Valpolicella

L'identità di questo gin ruota attorno alla vigna, cuore e fulcro di Grapeheart. L’Amarone della Valpolicella, oltre a conferire una forte identità al compound, ha precise finalità organolettiche: dà corpo e raffinatezza al gin, lo mantiene dinamico, ammorbidendone al contempo la vivacità.

Con Grapeheart hanno esaltato gli aromi più floreali ed erbacei delle colline della Valpolicella, terra inserita in un contesto di elementi naturali, come i Monti Lessini, il Monte Baldo e il lago di Garda, che assicurano un clima privilegiato, per un’immensa varietà di fiori, piante e radici. Artigianale, quindi con taglio manuale di testa, cuore e coda, entro 24 ore dalla svinatura.

Al naso si presenta intenso con erbe officinali che fanno subito il loro ingresso, lasciando poi spazio al profumo balsamico del ginepro. A seguire si sprigiona un complesso bouquet fiorito grazie a issopo, lavanda e sambuco. Al palato la componente floreale permette un’entrata morbida, con timo cedrino e menta. Gradualmente acquista importanza il carattere balsamico del ginepro, mentre in chiusura emerge la parte amara di salvia, rosmarino ed elicriso.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram