FreedL Group lancia Sapiens Spirits

di Redazione
La società di export management apre agli spirits artigianali italiani, con l’obiettivo di promuoverli sui mercati internazionali

Nasce la nuova azienda Sapiens Spirits, la 'sorella' di FreedL Group dedicata al commercio dei distillati artigianali italiani nel mondo.
Dopo aver creato la prima società italiana di export management del settore vitivinicolo, il ceo Edoardo Freddi punta adesso a diventare il primo acceleratore di business a sostenere gli Italian craft spirits, curandone la diffusione nei mercati internazionali.

Il nostro obiettivo è diventare un punto di riferimento per la crescita delle piccole realtà artigianali di eccellenza all’estero, occupandoci della promozione e delle vendite dei brand, e dando loro la possibilità di concentrarsi esclusivamente sulla produzione”, afferma Edoardo Freddi.

Colmare una lacuna di mercato
Sapiens Spirits si propone così di colmare quella che in azienda è considerata una ‘lacuna di mercato’. Da anni infatti, il settore dei superalcolici è monopolizzato dai grandi marchi internazionali, che lasciano poco spazio ai piccoli e medi produttori. L’ultimo decennio ha tuttavia visto un rifiorire di micro distillerie che vogliono distinguersi, proponendo un’alternativa ai brand più conosciuti con prodotti artigianali ricercati di fascia alta. Proprio a partire dall’Italia, patria dell’aperitivo, si sta ampliando una clientela che apprezza drink di qualità, con la curiosità di scoprire nuove referenze.

Strategia mirata dall’Est Europa fino ad Asia e Usa
Sapiens Spirits si occuperà di rappresentare i migliori distillati italiani sui mercati internazionali, a cominciare dai Paesi dell’Est Europa, che stanno vivendo un momento di espansione nel settore, seguiti da Spagna, Germania, Austria e Svizzera. In Asia verranno selezionati i mercati più adatti per ciascun brand, mentre gli Usa saranno approcciati grazie a un parterre di partner consolidati. Il portfolio clienti, ancora top secret, comprende una vasta selezione, dagli intramontabili e ormai noti gin italiani - la cui scalata nei consumi non accenna ad arrestarsi -, alle grappe, senza dimenticare vodka, vermouth, bitter e anche amari, una tipologia di prodotto in continua evoluzione.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram