Conviv, il Vermouth analcolico 'tailor made'

di Giovanna Romeo

Sempre più popolari, i distillati analcolici guadagnano importanti fette di mercato. Botaniche, spezie, frutta, erbe e radici tra gli ingredienti principali, zero zuccheri e poche calorie

Stare bene e vivere in armonia. Una delle nuove tendenze tra i distillatori artigianali è produrre spirits senza alcol con ingredienti di altissima qualità.

Dinanzi al cambiamento dello stile di vita e alla voglia di vivere in modo sano, i distillati analcolici guadagnano sempre più terreno. Si prevede una crescita del 400% entro il 2024 per un valore di 500 milioni di dollari. Ben il 40% dei consumatori opta per soluzioni analcoliche, prodotti che sfruttano ingredienti di origine vegetale come spezie, botaniche, erbe aromatiche, agrumi e nessun alcol di base per raggiungere un certo grado di gusto e complessità. Bere con il medesimo piacere di un cocktail classico ma senza la paura dell’hangover.

Conviv Bianco e Rosso, un progetto rivoluzionario

Vogliamo valorizzare chi sei e farti vivere una convivialità unica”. È il claim che racconta al mercato della mixology il progetto di Lorenzo Cinelli e Mattia Vita, co founder e ideatori della start up che lo scorso anno ha lanciato sul mercato Conviv Milano, un infuso di altissima qualità per il segmento della miscelazione. Convinti che sia necessario vivere valorizzando le proprie scelte, hanno rivoluzionato l’idea di Vermouth producendo un prodotto completamente analcolico a base di succo d’uva. Benessere e piacere in un gusto nuovo perfettamente bilanciato, cremoso ma soprattutto autentico in un equilibrio che rispecchi i propri bisogni e il piacere di momenti di condivisione.

Conviv Bianco e Rosso rappresenta il meglio dell’eccellenza italiana – afferma Alessandro Marchesan, co founder ed export manager -, la massima qualità in una ricetta dal gusto intenso e i profumi mediterranei. Conviv nella sua semplicità crea un’esperienza 'enjoyable', tra frutta, botaniche e spezie mixate insieme in un’infusione a freddo. La voluttuosità, il gusto pieno e rotondo, sono il valore aggiunto di una ricerca meticolosa che ogni volta affrontiamo con entusiasmo per trovare il migliore succo d’uva italiano, tra vitigni e areali sempre diversi in base all’annata e all’obiettivo di una dolcezza naturale. Come il catarratto o lo chardonnay, vellutato, intenso, profumato di frutta tropicale per il nostro Conviv Bianco”.

Senza alcol ma non dealcolato

Conviv Bianco e Rosso è prodotto con la sola infusione a freddo, per un periodo di almeno 30 giorni, di ingredienti naturali. Botaniche, erbe aromatiche, frutta, agrumi, origano, bergamotto, genziana sono tutti selezionati accuratamente sul territorio italiano e lavorati a mano per preservarne ogni caratteristica. Al termine dell’infusione viene integrato solo succo d’uva non fermentato. Zero alcol, zero zuccheri aggiunti e pochissime calorie (24kcal/100g) per ricette versatili armati di shaker e peeler, adatte a vegani e vegetariani per un 'final taste' da grande distillato. “Il trend di bere di gusto, meno ma meglio e senza alcol non solo in Italia ma in tutto il mondo, si evidenzia anche dai numeri – continua Alessandro Marchesan -. Siamo partiti solo un anno fa (questa è la prima vera estate per Conviv), con le prime vendite all’estero. Oggi ci posizioniamo su 7 mercati differenti tra Inghilterra, Singapore, Emirati Arabi, Dubai, Lussemburgo (stiamo approcciando la Francia) e in 17 regioni d’Italia”.

Bianco, ghiaccio, tonica e fetta di pompelmo; Rosso, ghiaccio e fetta d’arancia oppure 'Sunshine Reggae', Conviv Rosso, ginger beer, scorza d’arancia, succo di pompelmo, o ancora 'H_G_ Bianco', succo di lime, tonica al sambuco e foglie di menta, sono l’avanguardia del piacere, drink ricchi, eleganti e sofisticati con la libertà di bere a modo proprio.

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram