Birra Theresianer lancia il gin al luppolo

di Redazione

Un distillato 'hoppy' firmato dal celebre brand del gruppo Hausbrandt

Arriva Theresianer Gin, che unisce la tradizione dell'omonimo brand brassicolo al distillato più trendy del momento.

Tra le botaniche, l’ingrediente principale è proprio il luppolo, infuso in una ricetta alla cui base si trova un alcol da cereali italiano di alta qualità. Il ginepro viene distillato separatamente e le diverse botaniche vengono selezionate e infuse singolarmente per estrarre solo il meglio di ciascun profilo aromatico.

Il luppolo in infusione viene utilizzato per le sue caratteristiche note aromatiche, come la nota amara che dona lunghezza e freschezza ma anche sensazioni agrumate e floreali.

Quando le scorze di mandarino vengono essiccate acquistano un’interessante nota dolce e caramellata e vengono utilizzate per bilanciare il profilo agrumato. Altrettanto agrumata la nota del pompelmo, presente con discrezione, delicato ma non invasivo, mentre un pizzico di cardamomo conferisce un sapore deciso e rinfrescante. Si chiude con ricordi di spezie dolci.

La veste grafica della bottiglia riconduce all’ambiente portuale simboleggiato dal faro in primo piano e da una texture avvolgente, in cui si fondono la mappa dell’antico borgo Teresiano e i luppoli.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram