Home NEWS Fuori casa in timida ripresa: +4% nuove aperture tra 2020 e 2022

Fuori casa in timida ripresa: +4% nuove aperture tra 2020 e 2022

59
0
Dopo la pandemia, Centro e Sud Italia registrano le maggiori crescite nel numero di nuovi locali

Tentativi di ripresa per il comparto del fuori casa, che tra il 2020 e il 2022 registra un 4% in più di nuove aperture. A rilevarlo sono i dati raccolti da CGA by NielsenIQ, che per l’indagine ha attivato il Global Outlet Index, un nuovo strumento di misurazione del settore ‘on premise’ in grado di operare segmentazioni sulla base di dati regionali.

Ad oggi, si contano in Italia più di 328mila bar, ristoranti e altri locali (come per esempio hotel e spazi ricreativi). Le zone d’Italia dove il numero di esercizi è cresciuto di più sono soprattutto quelle del centro e sud del Paese, dove si è registrato un +4% (dal 2020 ad oggi) e che si collocano davanti sia al nord-ovest (+2%) sia al nord-est (+1%).

L’universo dell’On Premise in Italia è composto da diversi tipi di canali, con ben il 50% del mercato costituito da segmenti che vendono solo bevande. Nelle varie zone del nostro Paese ci sono poi sfumature specifiche: i bar sono più diffusi in Lombardia (18.688) rispetto all’Abruzzo (2.820), mentre i ristoranti hanno registrato un incremento nelle nuove aperture soprattutto nel Lazio (18.600) e in Abruzzo (4.407).

Il nuovo strumento messo in campo da CGA by NielsenIQ include tutti i punti vendita in cui è possibile effettuare consumazione in loco ed è aggiornato con cadenza trimestrale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui