Home GUIDA 2023 Ampolle d’Oro 2023: i premi della Sardegna

Ampolle d’Oro 2023: i premi della Sardegna

479
0
Un viaggio che sa di ginepro, bacche raccolte a mano, salsedine e tanta testardaggine. Requisito fondamentale per lavorare una terra antica e trarne fuori la sua inimitabile magia.

Sardegna,

terra di misteri, mare e magia. La magia della terra più antica d’Europa che ogni giorno si esprime al meglio di sé in una miscellanea di profumi che a volte esistono solo qui. Accerchiati dal mare. E che molto più spesso qui, lontani dallo smog delle grandi città, riescono a raggiungere le narici e i sogni di chi è pronto a raccoglierli.

Uno dei profumi più forti e identificativi della Sardegna è il ginepro. Seconda regione esportatrice di bacche da distillato del mondo, seconda solo alla Toscana, non è un caso se è proprio sull’isola che è scoppiato uno dei primi focolai del rinascimento moderno del gin.

Tra distillerie e brand di distillati in Sardegna si superano le 20 etichette (un numero in continuo aggiornamento, data la forza della produzione conto terzi); tutti raccolgono la propria forza nella ricchissima macchia mediterranea dell’isola (sono decine le tipologie di piante che trovano l’ambiente adatto alla crescita solamente qui) e la sintetizzano nelle bottiglie, nei calici e nei bicchieri. È così che la terra del ginepro e del Mirto (che oggi sempre di più è prodotto artigianalmente e con alti livelli qualitativi, basta leggere questa classifica per rendersene conto) si arricchisce anche di amari fortemente territoriali, grappe, liquori e distillati di varia tipologia (cronaca vuole che nel 2023 sia prevista l’uscita del primo whiskey interamente sardo).

Un volo superficiale su un comparto, quello liquoristico-distillatorio, che in Sardegna è forte e importante sia al livello culturale (basti pensare al Filu Ferru e al suo rituale tra tradizione e proibizionismo) che economico. In attesa di conoscere tutti i prodotti premiati nell’edizione 2023 di Spirito Autoctono La Guida, vi lasciamo con la lista delle Ampolle d’Oro.

(FBF)

Ampolle d’Oro Sardegna 2023

Liquori

Liquore di Mirto – Vento di Maestrale – (LucrezioR) 

 Mirto Ricetta Storica – (Silvio Carta)

Santeria – Liquore alla Liquirizia – (Istinto Sardo)

Lampu’e Fogu  –  (Liquorificio Animas)

GENTU® – (Gentu® – Genziana Del Gennargentu®)

Amari

Amaro Bomba Carta – (Silvio Carta)

Amaro Estremista – (Silvio Carta)

Amaro Rau – (RAU)

Grappe

Filu Gold Grappa Riserva – Vento di Libeccio – (LucrezioR)

Vermouth

Vermuto – (Cantina Mastio Hofmann)

Gin

Gentù –  (Acquaspiritosa)

Distillati

Filu Ferru Abbardente di Santu Lussurgiu al Finocchietto – (Distillerie Lussurgesi)

 

Articolo precedenteLo “spirito autoctono” del whisky giapponese – vol.1
Articolo successivoUn “mazzolin di prebuggiún” porta la Liguria nel Prebugin
Sardo per nascita, italiano per convinzione, battitore libero per natura.
 Giornalista e gastronomo, autore, ghost writer, avvocato mancato (per fortuna!) e cuoco mancato (ma c’è sempre tempo!). Vivo e “divoro” il mondo per passione prima che per professione. Quattro i punti deboli: le donne che bevono whisky, i cani, la Mamma e i “Paccheri alla Vittorio”. Poche cose mi irritano come “Gioco di consistenze”, rivisitazione, texture e splendida cornice! Un sogno nel cassetto: vedere “enogastronomia ” quale materia di studio nella scuola dell’obbligo… chissà, magari un giorno!