Home CIGAR SOCIAL CLUB Toscano Robusto Rosso 2022 & Grappa Riserva Alto Rilievo Sherry Segnana

Toscano Robusto Rosso 2022 & Grappa Riserva Alto Rilievo Sherry Segnana

49
0

In questo appuntamento vi propongo un sigaro contenuto nella Trilogia del Toscano Robusto. Ho selezionato il Toscano Robusto “Rosso” in abbinamento alla Grappa Riserva Alto Rilevo, invecchiata in botti di Sherry, prodotta dalla Segnana.

Questo abbinamento si può definire sicuramente per “similitudine”, visto il risultato finale della degustazione.

Il Sigaro


Toscano Robusto “Rosso”

Manifatture Sigaro Toscano

I sigari Toscano Robusto presenti all’interno della Trilogia sono lavorati a mano dalle sigaraie di Lucca con tecnica bicentenaria e nascono più compatti di un tradizionale Stortignaccolo, con pancia e punte ravvicinate. Un’affinatura di oltre 12 mesi nelle celle di maturazione garantisce un’esperienza di notevole forza e intensità.

Il Toscano Robusto “Rosso” veste una fascia di Kentucky proveniente dalla Valtiberina, una novità assoluta per questo sigaro, mentre il ripieno è composto da Kentucky italiano e nordamericano, come gli altri due sigari presenti nella “trilogia”.

Il sigaro Toscano Robusto “Rosso” a prima vista si presenta con una fascia color tonaca di frate, opaca e dai toni bruni. Al tatto si presenta secca e leggermente ruvida. A crudo si avvertono terra, cuoio e note tostate.

Nel primo terzo si evidenzia una forza media e si avvertono cuoio, terra e note piccanti.

A metà della fumata il sigaro prende corpo e si avvertono cuoio, pepe e note tostate.

Nel finale il sigaro prosegue su un registro speziato, con aromi tostati, cuoio, terra e pepe e una forza ben sostenuta. L’evoluzione è dinamica e gli aromi percepiti risultano fini. Si presta ad essere fumato sicuramente dopo un ricco pasto.

Il Distillato


Grappa Riserva Alto Rilevo Sherry

Segnana

Nel 1982 la Segnana fu rilevata dalla famiglia Lunelli, produttrice delle bollicine Ferrari. Un passaggio naturale dai precedenti proprietari, visto che i Lunelli erano tra i più importanti conferenti di vinacce dell’azienda.

La grappa Segnana nasce in parte da vinacce ottenute dalla soffice spremitura delle uve con le quali si creano le bollicine Ferrari, ricche di mosto e di aromi. La brevità del percorso che separa la pressatura dell’uva dagli alambicchi permette alle vinacce di non perdere nulla dell’originale fragranza, della pienezza dei profumi, dell’intensità dei sapori. Il sistema di distillazione è, nel rispetto della tradizione trentina, rigorosamente discontinuo a bagnomaria di vapore, ma arricchito da innovativi accorgimenti tecnici frutto della lunga attività di ricerca condotta dal mastro distillatore di Segnana in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige.

La Grappa Riserva Alto Rilievo, invecchiata in botti di Sherry, è ottenuta da vinacce di diverse uve che conferiscono alla grappa complessità e finezza. L’invecchiamento avviene in botti precedentemente utilizzate per la produzione del celebre fortificato, provenienti dalla penisola iberica.

Ammirando la grappa nel bicchiere si nota fin da subito un bellissimo colore ambrato carico, derivante dalla lunga permanenza in legno. Al naso emergono aromi decisi di legno e frutta candita e, al sorso, si avverte il bagaglio aromatico percepito al profumo e sentori vinosi e, sempre al palato, si riscontrano una vellutata rotondità e una persistente aromaticità.

Consiglio di degustare i due prodotti dopo un ricco pasto, in pieno relax e soprattutto alternando l’ordine dei due prodotti nel corso della degustazione, al fine di percepire il massimo delle potenzialità di entrambi prodotti.